“Essere instancabili nel dono di sé”

Il Prelato dell’Opus Dei ha conferito l’ordinazione diaconale a 32 fedeli dell’Opus Dei. Nell’omelia li ha invitati a “essere instancabili nel dono di sé, vigilanti nella preghiera, lieti ed accoglienti nel servizio”.

Notizie
Opus Dei - “Essere instancabili nel dono di sé” Immagine della cerimonia dell’ordinazione diaconale di 32 fedeli dell’Opus Dei.

All'inizio della sua omelia ha ricordato il fondatore dell'Opus Dei e il beato Álvaro: "Questi trentadue uomini ricevono oggi il sacramento dell'Ordine sacro continuando una lunga catena promossa da san Josemaría nel 1944, con don Álvaro e altri due fedeli dell'Opera".

Il Prelato ha commentato nell'omelia la "colletta" letta durante la cerimonia, che invita tutti a essere "instancabili nel dono di sé, vigilanti nella preghiera, lieti ed accoglienti nel servizio".

Il dono di sé, ha detto con parole di Papa Francesco, consiste nell'offrire agli altri il Vangelo "che risponde alle necessità più profonde delle persone, perché tutti siamo stati creati per quello che il Vangelo ci propone: l'amicizia con Gesù e l'amore fraterno".

Essere vigilanti nella preghiera fa sì che "non basta pregare ogni tanto o quando ne sentiamo il bisogno. Oltre a dedicare un tempo giornaliero al dialogo personale con il Signore, dobbiamo cercare di comportarci in modo coerente con le esigenze della vocazione cristiana". Così, ha continuato "anche quando non è possibile parlare con Dio, perché le incombenze del lavoro o i momenti dedicati al sonno non lo permettono, è fattibile pregare in ogni istante, senza parole, con il cuore fisso nel Signore".

Infine ha invitato i diaconi e tutti presenti "a portare i pesi gli uni degli altri", con parole del Vangelo. "Datevi – diceva san Josemaría –, con amore a Dio e ai vostri fratelli, in un servizio del quale nessuno se ne accorga. Se vivete così, allora vedrete come gli altri cominceranno a comportarsi allo stesso modo; sarete come un grande falò che tutto infiamma".

Alla fine della cerimonia, i diaconi e le loro famiglie hanno avuto un incontro con mons. Javier Echevarría. La cerimonia dell'ordinazione presbiterale avrà luogo il 9 maggio 2015.