Fino a 21 anni non sapevo nulla della fede cattolica

Keisuke, dal Giappone, è uno dei 31 diaconi che sabato ha ricevuto l'ordinazione sacerdotale, vari anni dopo aver chiesto l'ammissione all'Opus Dei. In questo video racconta come ha scoperto la fede ormai adulto e ha ricevuto il battesimo dalle mani di Giovanni Paolo II.

Dall'Opus Dei

Mi chiamo Keisuke, ho 39 anni e vengo dal Giappone. Sono diacono dallo scorso novembre e il prossimo 4 maggio sarò ordinato sacerdote. In questo periodo ripenso al cammino che ho compiuto fino a questo momento. Sto per diventare sacerdote ma fino a 21 anni non sapevo nulla della fede cattolica. 

Sono stato battezzato da Giovanni Paolo II nella veglia di Pasqua del 1994. Penso che tra la vita prima di quel momento e gli anni successivi è cambiato moltissimo. Lo dico perché ho sperimentato quanto sia importante avere la fede.

Pensando al passato mi viene in mente un ricordo che mi colpì molto: nel mio piccolo paese in Giappone c'era una chiesetta dove viveva un sacerdote irlandese. Era una persona anziana, viveva in un paese molto lontano e lontano dalla sua famiglia, e questo mi colpiva molto: viveva solo per evangelizzare il popolo giapponese. Mi è rimasta impressa nella mente l'immagine di questo prete, perché la sua vita per me allora non era umanamente comprensibile. 

Ora sto per diventare sacerdote e sono molto emozionato, e allo stesso tempo contento e pieno di speranza, perché come quel sacerdote potrò dedicarmi per tutta la vita alla cura delle anime, non so quanti anni vivrò ma potrò farlo.