Una canzone per i nonni di via Saccardo

Vi raccontiamo la bella amicizia nata tra le studentesse della scuola Monforte di Milano e un gruppo di anziani che vanno spesso a trovare.

Testimonianze
Opus Dei - Una canzone per i nonni di via Saccardo

“Era tanto tempo che non cantavo così” , “Tornate presto”, “Le vostre visite sono una gioia per noi!".

È così che gli anziani della Residenza di via Saccardo a Milano hanno saluto le studentesse della Scuola Primaria FAES che da anni fanno loro visita, tanto da essere considerate ormai un punto di riferimento per la casa di riposo.

La prima visita dell’anno scolastico generalmente coincide con il 2 ottobre, la festa dei Nonni; poi ci sono appuntamenti che non si possono saltare: il periodo di Natale, Carnevale, Pasqua, la fine dell’anno scolastico. Oltre a queste date, tenendo conto degli impegni scolastici, si cerca di trovare lo spazio per una visita straordinaria ai “Nonni di via Saccardo”.

L’impegno delle ragazze non si esaurisce nelle due o tre ore di permanenza nella struttura: gli incontri vanno preparati! La visita va organizzata, è necessario pensare a cosa proporre agli anziani amici: una volta saranno canti, altre volte giochi, letture.

Le studentesse hanno imparato che la musica è sempre in grado di regalare momenti piacevoli, un’occasione per rievocare ricordi sereni. Il momento d'intrattenimento diventa un ponte fra giovani e anziani, un'occasione di crescita per le ragazze e di relazione per le persone che abitano nelle strutture. Così con l’insegnante di musica si scelgono i canti e si cercano i testi delle canzoni, che devono essere impaginati in maniera simpatica e leggibile da chi spesso ha qualche diottria in meno.


Le attività di volontariato fanno parte da sempre del progetto educativo delle Scuole FAES di Milano, coinvolgendo le famiglie, gli studenti e i professori. La gratuità, la solidarietà, e l’attitudine al miglioramento personale fanno del volontariato uno splendido momento di azione nel reale e di formazione umana per gli studenti.