Dal Perù a Trigoria l'impegno delle studentesse del Campus

23 studentesse dell'Università Campus Bio-Medico assieme ad altre provenienti da diverse città d'Italia sono partire per Lima in Perù per un campo di lavoro. A Trigoria (Roma) invece una ventina di volontarie si dedica all'assistenza ai pazienti, agli anziani e ad altre attività di solidarietà nel quartiere.

Dall'Opus Dei

Il Workcamp di Lima è un'attività organizzata dall’Università Campus Bio-Medico in collaborazione con Condoray, una istituzione peruviana promossa da fedeli dell'Opus Dei insieme ad altre persone, che si occupa di promozione della donna in un'area rurale molto povera. 

Saranno una quindicina di giorni (dal 30 luglio al 16 agosto) in cui le studentesse svolgeranno un ruolo in base alle proprie competenze: chi studia medicina e infermieristica si occuperà di un ambulatorio, soprattutto prendendosi cura dei bambini; le studentesse di scienze dell'alimentazione dedicheranno le giornate a un programma di educazione alimentare; quelle di ingegneria, visitando le abitazioni del luogo, offriranno consigli per migliorare la suddivisione degli spazi, la conservazione dei cibi e per separare gli animali dalle persone che spesso vivono in un unico ambiente.

Si tratta di attività e progetti che sono stati preparati durante l'anno dagli studenti dell'università. E' un piccolo contributo all'attività di promozione e formazione che fa Condoray da decenni sul territorio.

 

Workcamp a Trigoria

Per chi rimane a Roma c'è la possibilità di impegnarsi in iniziative di volontariato: da alcuni anni, infatti, presso l'Università Campus Bio-Medico alcune infermiere e medici organizzano per le studentesse e le loro amiche il Workcamp di Trigoria. Dallo scorso 26 luglio e fino al 3 agosto, 23 studentesse si dedicano dalle 10 di mattina alle 19.30 di sera a prestare alcuni servizi ai pazienti del Policlinico, primo fra tutti quello di aiutare nei momenti dei pasti, specialmente gli anziani e i degenti con scarsa autonomia. 

Durante questo periodo le volontarie ricevono anche la formazione su come assistere al meglio i pazienti. La settimana prevede attività di promozione delle donazioni di sangue (previa lezione presso il Centro Trasfusionale) e animazione presso due case di riposo del quartiere.

Le volontarie svolgono ogni anno anche una piccola attività di ricerca; quest’anno il tema è l’anno europeo dell’anzianità attiva e della collaborazione tra generazioni. Le partecipanti stanno svolgendo una serie di interviste a persone anziane e raccoglieranno il materiale sul tema per la pubblicazione sul sito dell'Università.