Iniziative sociali ed educative nate con l'impulso di don Álvaro

Nei suoi anni alla guida dell'Opus Dei, mons. Álvaro del Portillo stimolò la messa in moto di numerose iniziative sociali ed educative nei cinque continenti, molte delle quali a favore delle persone più necessitate.

Notizie

In varie occasioni ha dato orientamenti precisi per rendere più efficace il lavoro di queste istituzioni. Si presentano, qui di seguito, brevi informazioni su alcune di queste iniziative. Se ne possono trovare altre in una mappa interattiva :

Clicca sull'immagine per vedere la mappa interattiva

***

In questa pubblicazione dal nome "Una mano tesa" (scaricabile anche in pdf) sono descritte diverse iniziative nate per impulso di Álvaro del Portillo:

***

Centre Hospitalier Monkole (Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo)

Il Centre Hospitalier Monkole è sorto nella periferia di Kinshasa in occasione di un viaggio di Mons. Álvaro del Portillo in Congo nel 1989. Durante la sua permanenza don Álvaro propose ad alcuni fedeli dell'Opera di avviare un progetto in ambito sanitario; in questo modo rispondeva anche a un desiderio del Card. Maurent Monsengwo, a quell'epoca Presidente della Conferenza Episcopale del Congo. Attualmente Monkole offre assistenza medica specialistica (in ginecologia e ostetricia, chirurgia, medicina interna e pediatria) in regime ambulatoriale o di ricovero ospedaliero e promuove l'educazione sanitaria, specialmente in relazione a malattie come l'HIV/AIDS, la drepanocitosi, la malaria e la tubercolosi.

Tre ambulatori satelliti dell'ospedale (Eliba, Kimbondo e Moluka) forniscono assistenza sanitaria in quartieri poveri. A Monkole sono anche associati una scuola di infermeristica (ISSI), che ogni anno forma 50 nuove infermiere, e un centro di formazione continua per medici (CEFA). Si realizzano più di 50.000 visite mediche all'anno. http://www.monkole.cd/

Università Pontificia della Santa Croce (Roma)

L'Università è un centro superiore di studi ecclesiastici al servizio di tutta la Chiesa. Con essa, Mons. Álvaro del Portillo ha realizzato un antico desiderio si San Josemaría. Sono già 6.000 gli alunni che si sono formati nelle sue aule. Le attività accademiche hanno avuto inizio nel 1984, con il nome di Centro Accademico Romano della Santa Croce, germe dell'attuale Università, che fu eretta come “Pontificia" dal Santo Padre Giovanni Paolo II il 15 luglio 1998.

Attualmente, opera con quattro Facoltà (Filosofia, Teologia, Diritto Canonico e Comunicazione Istituzionale) e un Istituto Superiore di Scienze Religiose. Numerosi vescovi di tutto il mondo inviano sacerdoti e seminaristi delle rispettive diocesi al fine di dotarli di una profonda formazione scientifica e spirituale. Seguendo il desiderio di Mons. del Portillo, le attività accademiche sono aperte a studiosi ed intellettuali di ambito scientifico, filosofico, economico e sociale, fornendo loro gli elementi necessari per un autentico dialogo della fede con il mondo. ( www.pusc.it) .

Escuela Agricola Utz Samaj (Tecpán Chimaltenango, Guatemala)

Pochi mesi dopo il terremoto che ha devastato Guatemala nel febbraio 1976, sollecitata da Mons. Álvaro del Portillo, è sorta la Fondazione per lo Sviluppo Integrale (FUDI), che in quel momento si è occupata della ricostruzione di Sajcavillá, villaggio a maggioranza indigena nel Dipartimento di Sacatepéquez. Agli inizi degli anni novanta, questa fondazione ha promosso la creazione di Utz Samaj, finalizzata allo sviluppo locale a Tecpán, nel dipartimento di Chimaltenango. La finalità di Utz Samaj è di offrire ai contadini formazione tecnica, imprenditoriale e umana. Nella Scuola agraria si formano piccoli imprenditori in agricoltura, gestione di serre, marketing e valori umani. Il lavoro di Utz Samaj raggiunge circa 50.000 famiglie della zona, che hanno come principale fonte di sostentamento il lavoro agricolo. www.serviciosuniversitarios.org

Colegio Eclesiástico Internacional Bidasoa (Pamplona, Spagna)

Il Collegio è un seminario internazionale diretto dalla Prelatura dell'Opus Dei. E' stato eretto dalla Santa Sede nel 1988, per iniziativa e su richiesta di Mons. Álvaro del Portillo. La sua sede è a Pamplona. Gli alunni sono candidati al sacerdozio inviati dai loro vescovi al fine di formarsi per il servizio alle loro rispettive diocesi. Nei primi 23 anni sono stati ordinati sacerdoti 512 seminaristi appartenenti a 160 diocesi di 29 paesi. Attualmente risiedono nel Collegio Bidasoa 93 seminaristi provenienti da 46 diocesi di 16 differenti paesi, che frequentano i corsi della Facoltà di Teologia e Filosofia dell'Università di Navarra. www.ceibidasoa.org

Colegio Lamatepec (San Salvador, El Salvador)

La Scuola Lamatepec è sorta nel 1981. Mons. del Portillo ha seguito molto da vicino i suoi inizi, perché in quei momenti El Salvador era sconvolto dalla guerra civile. Alcune parole di don Álvaro durante un incontro a Roma con una coppia di coniugi facenti parte del gruppo promotore, servirono da incoraggiamento e spinta per tutti: “Se vi occupate dei figli degli altri, Dio si occuperà dei vostri". Attualmente gli alunni della Scuola sono 700. Dalle sue aule sono uscite 24 classi di diplomati, molti dei quali sono ora impegnati in attività di promozione sociale nel San Salvador. Inoltre, ogni anno la scuola organizza 15 programmi di assistenza a persone bisognose. www.lamatepec.edu.sv

Centro Educacional e Assistencial Profissionalizante Pedreira (San Paolo, Brasile)

Il Centro iniziò la sua attività nel 1985, come realizzazione dell'ideale – condiviso da vari professionisti e studenti – di contribuire alla promozione professionale dei giovani del quartiere Pedreira, sito a 30 chilometri dal centro di San Paolo. La condizione sociale della zona era tra le più deteriorate della città e molti giovani correvano il rischio di cadere nelle reti della criminalità, della violenza e delle droghe. Mons. Álvaro del Portillo incoraggiò la nascita di questa iniziativa. Attualmente, ogni anno il centro assiste in media 580 alunni. Inoltre organizza corsi di formazione professionale di base in elettrotecnica e informatica, per alunni da 10 a 14 anni e corsi professionalizzanti nel campo delle reti informatiche, dell'amministrazione e delle telecomunicazioni, per alunni tra i 15 e i 17 anni. Alla comunità locale si offrono corsi preparatori per l'accesso al Centro Pedreira ed assistenza medica, della quale beneficiano circa 7.000 persone all'anno. Più di 6.000 studenti sono già passati da questa scuola; www.pedreira.org

Centro Educativo Técnico Laboral Kinal (Città del Guatemala, Guatemala)

In Guatemala, nel 1961, nacque il Centro Educativo Professionale Kinal, ma fu nel 1985, grazie allo speciale impulso di don Álvaro, che si cominciò a costruire la sede definitiva. Kinal offre a giovani con scarse risorse economiche la possibilità di ricevere una formazione superiore e tecnica di alto livello accademico, che assicuri loro un futuro professionale migliore. Sono disponibili corsi di aggiornamento e formazione per adulti, prevalentemente per operatori tecnici. Attualmente studiano a Kinal 1.200 giovani, oltre a 800 adulti. Da più di 15 anni si diplomano ogni anno più di 200 studenti ( www.kinal.org.gt ).

Ciudad de los Niňos de Monterrey (Guadalupe, Nuovo Leon, Messico)

La Città dei Bambini è stata fondata nel 1951 dal P. Carlos Alvarez Ortiz, che l'ha diretta fino al 1984. Inizialmente era un orfanotrofio che ospitava 50 bambini, e nel 1986 è stato trasformato in un Centro di Sviluppo Educativo e Familiare. Nel 1987, su richiesta dei direttori dell'istituzione, Mons. Álvaro del Portillo spinse alcuni fedeli della Prelatura ad incaricarsi della formazione spirituale impartita nella scuola. Oggi, il lavoro educativo della Città dei Bambini, dove si sono diplomati più di 2.600 alunni, si realizza in due centri educativi – uno per bambini e l'altro per bambine –, un centro di educazione familiare, la chiesa Padre Nostro e l'Unità Medica Centenario. La scuola segue 905 famiglie nei corsi di educazione familiare e si prende cura di 1.330 alunni dall'età prescolare fino ai corsi di formazione tecnica; fornisce mensilmente 22.000 colazioni; dedica 16.500 ore annuali al tutoring personalizzato; effettua 7.000 visite mediche l'anno e sostiene campagne di prevenzione del cancro. www.ciudadelosninos.edu.mx

Collegio Ecclesiastico Internazionale Sedes Sapientiae (Roma)

Questo Collegio è un seminario eretto dalla Santa Sede il 9 gennaio 1991, che accoglie candidati al sacerdozio di tutto il mondo, inviati a Roma dai loro vescovi. L'iniziativa fu incoraggiata da Mons. Álvaro del Portillo, in risposta ad un'espressa richiesta di san Giovanni Paolo II. Dalla sua nascita, più di 400 seminaristi sono stati ordinati sacerdoti. Attualmente il Collegio ospita 90 seminaristi provenienti da 31 Paesi e da circa 60 diocesi. Don Álvaro incoraggiò il Consiglio di Direzione del Sedes Sapientiae a favorire un ambiente di fiducia e libertà, di ordine e fraternità e un clima di studio serio e di pietà. www.sedessapientiae.it

Educar A. C. (Ixtapaluca Valle de Chalco, Stato del Messico, Città del Messico)

Nel 1983 a Jaltepec, Jalisco, Mons. Álvaro del Portillo, nel corso di un incontro con un gruppo di imprenditori, commentò che a Città del Messico era necessario dare inizio ad un'attività sociale di rilievo per sopperire ai bisogni della zona. Sei persone presero a cuore questa iniziativa e, nel 1991, avviarono una scuola per bambini e un'altra per bambine nella zona più povera della periferia di Città del Messico. Questa iniziativa è stata chiamata Educar A. C., perché con essa si vuole affrontare uno dei problemi più importanti del Paese: assicurare una educazione di qualità nelle zone economicamente depresse. Tanto nella scuola maschile come in quella femminile si offre istruzione scolastica a livello di prescolare, primaria, secondaria e preparatoria per l'ingresso all'Università. Educar A. C. inoltre fornisce aiuto e preparazione tecnica a persone di ogni categoria. I corsi coinvolgono 690 genitori e 1.600 alunni. www.educar.org.mx

Asociación Uruguaya de Escuelas Familiares Agrarias

Scopo di questa Associazione è elevare la qualità del lavoro nei campi conferendogli maggiore dignità e aiutando al contempo gli agricoltori a migliorare le loro condizioni di vita e delle famiglie.

1980, a Juanicò, l'Associazione ha aperto il suo primo centro, nel quale, oltre ai corsi di aggiornamento permanente, si impartisce l'insegnamento secondario di base a 68 alunni, mentre nel marzo del 1999 sono iniziate le attività del secondo centro che accoglie circa 50 alunne. Mons. Álvaro del Portillo diede un importante impulso ai lavori dell'associazione, in particolare nel corso di un colloquio a Roma, nel 1987, con uno dei suoi dirigenti. Ad oggi, l'istituzione ha fornito a 485 persone dell'ambiente rurale, le competenze necessarie per sviluppare un proprio progetto professionale.

Center for Industrial Technology and Enterprise (San José, Cebú, Filippine)

Quando, nel 1987, Mons. Álvaro del Portillo visitò l'isola di Cebú suggerì che si fondasse un'istituzione a favore della gente con scarse risorse economiche. Rientrato a Roma, dove risiedeva, chiese a due specialisti di organizzazioni italiane di cooperazione internazionale che studiassero la possibilità di dare il loro aiuto per aprire una scuola a Cebú. Tre anni dopo, nel 1990, il Center for Industrial Technology and Enterprise iniziò la sua attività con l'obiettivo di fornire conoscenze in materie tecniche e amministrative, formazione nei valori e servizi di base a giovani con difficoltà socioeconomiche e alle loro famiglie e, così, influire in modo positivo sulla comunità di Visayas e Mindanao. Il CITE mette a disposizione corsi di meccanica, elettrotecnica ed elettronica. Circa 3.000 giovani hanno completato i corsi di studio. Ha ricevuto certificati internazionali di qualità ed è riconosciuta dal governo filippino come una delle migliori scuole tecniche del Paese. www.cite.edu.ph

Developmental Advocacy for Women Volunteerism (Metro Manila, Filippine)

Il DAWV è un programma educativo iniziato nel 1989 con l'obiettivo di accrescere lo spirito di solidarietà nelle persone che possiedono sufficienti risorse economiche e spingerle ad aiutare i più bisognosi non solo con mezzi materiali, ma anche con l'educazione e l'orientamento.

Funziona per mezzo di volontari (casalinghe, medici, imprenditrici, leaders sindacali, studenti), che ricevono formazione sui principi della giustizia sociale e di dottrina sociale della Chiesa, e svolgono vari corsi, tra i quali il programma per la promozione del volontariato o il programma di formazione per la riabilitazione. Mediante una rete di 1.500 giovani volontari vengono assistite circa 50.000 persone nei diversi rioni di Metro Manila.